Home Italia I Faraglioni di Sant’Andrea: un’incredibile scultura della natura

I Faraglioni di Sant’Andrea: un’incredibile scultura della natura

da Rita F.
1 commento
faraglioni-di-sant-andrea

I Faraglioni di Sant’Andrea, in Puglia, sono una vera opera d’arte realizzata dalla natura: la forza potente del vento e dell’acqua ha scolpito un tratto di costa di una bellezza eccezionale!

Le alte scogliere si tuffano a picco nel mare celando anfratti e grotte. A pochi metri spuntano, dall’acqua limpidissima, gigantesche formazioni calcaree a forma di arco e di torri.

Sia che tu abbia pochi minuti oppure più tempo a disposizione, i Faraglioni di Sant’Andrea sono una tappa da non perdere se ti trovi in Salento.

In questo articolo scoprirai dove si trovano i Faraglioni di Sant’Andrea, come arrivare e cosa fare in questo luogo fiabesco.

faraglioni-di-sant-andrea-salento
Torre Sant’Andrea, la costa e i faraglioni

Dove sono i Faraglioni di Sant’Andrea?

I Faraglioni di Sant’Andrea si trovano in Salento, in Puglia, in località Torre Sant’Andrea.
Torre San’Andrea è un antico villaggio di pescatori del Comune di Meledugno, in provincia di Lecce.

A pochi metri dai faraglioni si innalza una torre di difesa cinquecentesca, poi il piccolo centro abitato, la baia e una spiaggetta di sabbia.

I Faraglioni di Sant’Andrea sono a circa 30 km da Lecce e 14 km a nord di Otranto.

Nelle vicinanze altre splendide spiagge sono Torre dell’Orso, 3 km a nord, e Baia dei Turchi, 11 km a sud.

otranto-puglia
Otranto, stupenda cittadina della Puglia che dista 14 km dai faraglioni

I Faraglioni di Sant’Andrea: la costa, la spiaggia e i sentieri

Davanti ai tuoi occhi si aprirà una scena spettacolare:
una baia dove alte falesie color avorio corrono sinuose lungo la costa e dove svettano giganteschi faraglioni a pochi metri da riva.

faraglioni-di-sant-andrea-come-arrivare
La costa e i Faraglioni di Sant’Andrea


I Faraglioni di Sant’Andrea sono formazioni calcaree che improvvisamente emergono dall’acqua dando vita a forme originali molto diverse tra loro.
Alcune rocce appaiono come grandi colonne, altre enormi parallelepipedi. Senza dubbio, però, la roccia più suggestiva ha la forma di arco e per questo viene chiamata “Arco degli Innamorati”.

L’ “Arco degli Innamorati” è diventato il simbolo della zona, meraviglioso visto dall’alto e cornice unica per una nuotata indimenticabile tra le sue pareti.

i-faraglioni-torre-sant-andrea
Faraglioni di Sant’Andrea, l'”Arco degli Innamorati”

Davanti alla roccia ad arco si trova una scala in cemento che scende verso il mare.
I gradini portano ad una bassa scogliera che crea una piattaforma naturale, qui puoi scegliere se tuffarti direttamente in acqua oppure stenderti al sole.

Se non vuoi scendere verso il mare puoi fare una passeggiata panoramica sul sentiero sterrato che corre lungo la cresta delle falesie. Passo dopo passo avrai sempre una vista splendida!

Lungo il tragitto si incontrano altri accessi al mare.

Un punto per scendere è costituito da una stretta scala scavata nella roccia che porta direttamente in acqua (qui non ci sono massi dove stendere un asciugamano, ma solo i gradini).

Questo punto è chiamato “Bastimento”: secondo una leggenda, nelle acque basse di fronte alle scogliere, rimase incagliato un bastimento che trasportava grano. Il comandante, per risolvere la situazione, chiese aiuto agli abitanti della zona. I contadini vennero in soccorso e scavarono nella roccia una scala per salvare il carico.

Continuando lungo il sentiero che corre in cima alle falesie, nei pressi della Grotta di Ronzu Bedduh, c’è un altro accesso al mare.
La discesa nel primo tratto avviene con una scala ripida scavata nella roccia poi si incontra un tratto dove, per proseguire, si utilizza una corda di sostegno. Una volta scesi ci sono scogli dove potersi distendere.

Se dai Faraglioni di Sant’Andrea ti dirigi verso sud inizia una folta pineta che porta fino alla zona dei Laghi Alimini. La pineta dona refrigerio nei momenti più caldi ed è luogo ideale per fare un pic nic .

Anche lungo questo litorale si trovano sentieri sterrati e potrai scoprire piccole spiagge e accessi segreti al mare.

faraglioni-di-sant-andrea-puglia
Panorama dall’alto della scogliera

Come arrivare ai Faraglioni di Sant’Andrea e dove parcheggiare a Torre Sant’Andrea

Per arrivare in auto puoi inserire come meta nel navigatore “Faraglioni di Sant’ Andrea”. Su Google Maps sono ben segnalati. Ecco la mappa, ti basterà inserire solo il tuo punto di partenza.



Se arrivi da nord, Torre Sant’Andrea si trova subito dopo Torre dell’Orso, da cui dista circa 3 km.

Se invece provieni da sud, dopo Otranto si oltrepassano i laghi Alimini e Conca Specchiulla. I Faraglioni sono circa 14 km a nord di Otranto.

Dalla strada litoranea SP366 si entra nella rotonda imboccando Via Lungomare Matteotti in direzione Torre Sant’Andrea, è la prima uscita sulla destra se arrivi da sud o la terza uscita se da nord.

In questa strada si trova un grande parcheggio gratuito, che dista dalla costa circa 500 metri.

Sul mare c’è un altro parcheggio, a pagamento al costo di 1,5 euro l’ora, dal 1° giugno al 30 settembre, proprio accanto al faro di Torre Sant’Andrea.
Da questo punto con pochi passi si arriva alla spiaggia e al sentiero sterrato lungo le scogliere.

Se arrivi in Puglia dal Nord Italia si percorre l’Autostrada A14 fino a Bari.
Si segue poi l’Uscita Bari Nord e si prosegue verso sud lungo la superstrada Bari-Lecce.
Da Lecce si imbocca la Strada Provinciale che passa da Merine, per Vernole e Melendugno, Torre dell’Orso e infine Torre Sant’Andrea.

Come arrivare a Torre Sant’Andrea in treno e bus

Se ti sposti in treno verso la Puglia, la Stazione di Lecce è quella di riferimento per visitare la zona dei Faraglioni di Sant’Andrea.
Da Lecce puoi proseguire con gli autobus del servizio Salento in Bus in funzione da Giugno a Settembre.

Se sei in vacanza in Puglia inserisci una sosta ai Faraglioni di Sant’Andrea, sono davvero uno spettacolo!

Rimaniamo in contatto? Mi trovi qui su Facebook e Instagram. Ti aspetto!

Potrebbero interessarti:

Post suggeriti

1 commento

Puglia: le spiagge più belle da scoprire - Viaggio a 360 12 Maggio 2022 - 11:26

[…] Grazie all’iniziativa del Centro Ippico Malepezza di Melendugno è possibile fare lunghe passeggiate a cavallo tra le bellezze dei faraglioni con un istruttore equestre che sarà pronto a farvi sentire in totale sicurezza. Per prenotare questa meravigliosa escursione e vedere i faraglioni da un’altra prospettiva clicca qui: Info di Viaggio […]

Rispondi

Lascia un commento