Home Asia KHAO LAK Thailandia: spiagge più belle, come arrivare, cosa fare – guida completa di viaggio

KHAO LAK Thailandia: spiagge più belle, come arrivare, cosa fare – guida completa di viaggio

da Rita F.
0 commento
khao-lak

Khao Lak, lungo la costa occidentale della Thailandia, ti conquisterà con le sue lunghe spiagge candide, il mare caldo e la foresta pluviale che si tuffa nell’oceano.
Khao Lak ha – ancora – l’atmosfera rilassata di una località non invasa dal turismo di massa.

Khao Lak è ideale se cerchi una vacanza tranquilla, lontano dalla folla di Phuket senza rinunciare a comfort, hotel di qualità ed escursioni meravigliose.

In questa guida di viaggio troverai informazioni sulle spiagge e il mare più belli di Khao Lak, come arrivare, quando andare, cosa fare e cosa vedere nei dintorni, le escursioni migliori, la vita notturna e dove mangiare.

INDICE

mare-khao-lak
uno dei tanti dondoli lungo le spiagge

Dove si trova Khao Lak in Thailandia

Khao Lak si trova lungo la costa ovest della Thailandia e si affaccia sul mare delle Andamane. E’ a 800 km a sud di Bangkok e 80 Km a nord dell’isola di Phuket.

Il paese si sviluppa soprattutto lungo la strada Phetkasem Road, intorno a cui si trovano negozi, ristoranti, mercati e pub.

Come si arriva a Khao Lak?

Il modo più veloce per arrivare a Khao Lak è atterrare all’aeroporto di Phuket, 80 km a sud della cittadina, poi prendere un taxi. Il tragitto in auto dura circa 1 ora e 20. Il viaggio può leggermente variare in base all’hotel scelto, l’area di Khao Lak si estende per vari chilometri lungo la costa.

L’aeroporto di Krabi è più lontano, dista 140 Km e occorrono 2 ore e 45 minuti.

In treno la stazione più vicina è Surat Thani, e da qui bus.

Si può arrivare anche in bus da Bangkok e da altre località.

Per conoscere i trasferimenti via terra e la loro durata ti lascio questo sito, molto usato in Thailandia per confrontare le varie opzioni.

Quando andare a Khao Lak?

Il periodo migliore per andare a Khao Lak va da dicembre ad aprile. Khao Lak ha un clima tropicale monsonico, caldo umido, con temperature diurne che superano i 30° C tutto l’anno. Anche di sera si sta bene all’aperto, con abiti estivi, le temperature variano tra i 24°C e 26° C.

I mesi più piovosi sono da maggio a ottobre.
Khao Lak si trova sulla costa ovest della Thailandia, si affaccia sul mare delle Andamane e ha lo stesso clima di Phuket, Krabi e Koh Lipe.

La nostra estate non è consigliata per Khao Lak, coincide con il periodo delle piogge ed il mare è mosso. I principali parchi marini, come le isole Surin e le isole Similan, sono chiusi da metà maggio a metà ottobre.

Se decidi di andare in Thailandia in estate, devi puntare sulle isole del Golfo del Siam, sul lato opposto della Thailandia, come Koh Samui, Koh Phangan e Koh Tao.

khao-lak-thailandia
Paak Weep Beach – Khao Lak

Com’è il mare a Khao Lak? Quali sono le spiagge più belle?

Il mare a Khao Lak è caldo tutto l’anno, la temperatura dell’acqua varia dai 29°C ai 31°C.
Una volta a bagno nell’oceano, cullati dalle onde, diventa difficile uscire. Una sensazione meravigliosa.

A Khao Lak ci sono più di 20 km di spiagge, ma non sono tutte uguali.
Le spiagge sono di sabbia, la maggior parte dorate o con sfumature color bronzo, altre invece sono bianche candide. Lunghe distese sabbiose si alternano a calette naturali.
A Khao Lak sono vietati gli sport a motore in mare, niente moto d’acqua, banana boat o parasailing.

Le spiagge più vicine al centro del paese sono:

Kukh Khak Beach
Bang Niang Beach
Nang Thong Beach

Sono spiagge dal colore dorato, dove si trova la maggior parte degli hotel, per cui sono le più frequentate.
Ho soggiornato nella parte sud, a Nang Thong Beach, con sabbia ambrata e calette delimitate da rocce con acqua azzurra e limpida.

spiagge-khao-lak
Nang Thong Beach

Little White Sandy Beach

A Sud di Nang Thong Beach, all’interno del Parco Nazionale di Kaho Lak Lam Ru, si trova la spiaggia chiamata Little White Sandy Beach. E’ diversa dalle altre della zona e ti consiglio di visitarla.

Ci sono due modi per arrivare a Little White Sandy Beach dalla strada costiera:

  • entrare al Parco Nazionale e fare un trekking nella foresta fino alla costa, di circa 1 km e mezzo;
  • fermarsi poco dopo, al piccolo parcheggio dove inizia un sentiero sterrato più corto, di circa 400 metri, che arriva direttamente alla baia, come ho fatto io. Il percorso attraversa la giungla, la vegetazione ai lati è molto fitta e vedrai liane gigantesche. Tempo circa 10- 15 minuti.

All’inizio del tragitto c’è una casetta dove pagare l’ingresso di 110 bath, è area protetta all’interno di un parco nazionale.

Nella baia troverai un bar, tavoli in legno, servizi e docce, area massaggi.
La spiaggia è selvaggia, abbracciata dalla foresta, non ci sono ombrelloni, ci si ripara all’ombra della vegetazione. E’ una mezzaluna di sabbia chiara, fine, con alcune formazioni rocciose di granito molto scenografiche. Il mare ha colori accesi, tra il verde e l’azzurro.
Anche qui, come in tante spiagge di Khao Lak, non manca un’altalena vista mare.

little-white-sandy-beach-khao-lak
Little White Sandy Beach

Ecco quali sono le spiagge più belle (secondo me).
Le spiagge più belle della zona di Khao Lak si trovano a nord del paese, a circa 15 minuti di auto, e sono:

– White Sand Beach
– Coconut Beach

Due spiagge dove il mare è azzurro e la sabbia è bianca e morbida come talco. Alcune aree sono selvagge, senza costruzioni, in altre ci sono hotel e piccoli bar sulla spiaggia (affittano anche ombrelloni e lettini).
Sono meno frequentate rispetto alle aree più a ridosso del paese.
Se visiti Khao Lak questa zona è da vedere, i colori sono meravigliosi. Una lunga passeggiata, un tuffo in mare, un cocktail tropicale, l’atmosfera rilassante: ci sono gli ingredienti per una fantastica giornata.

– Paak Weep Beach

Oltre White Sand Beach, proseguendo verso nord, dopo aver superato un piccolo promontorio con rocce, si incontrano altre meravigliose baie di sabbia chiara. La prima è Paak Weep Beach, un golfo incorniciato da palme alte e sinuose, uno spettacolo. Ho soggiornato in questa zona e, anche se un po’ lontana dal paese, è stata la scelta migliore.

– Bang Sak Beach

Dopo inizia Bang Sak Beach, una lunga distesa di sabbia chiara. E’ chiamata “beach of the locals” perché nella parte centrale non ci sono hotel ed è diventata un punto d’incontro molto amato dalla gente locale.

white-beach-khao-lak
White Sand Beach
khao-lak-spiagge
White Sand Beach

Khao Lak cosa fare e cosa vedere nei dintorni

Sono davvero tante le cose da fare e da vedere nei dintorni di Khao Lak. Ecco qualche idea per le tue escursioni:

  • raggiungere le Isole Surin e Isole Similan, dove il mare ha colori e trasparenze eccezionali, i fondali sono ricchi di pesci, snorkeling e diving favolosi. Per un’esperienza diversa, alle isole Surin si può anche pernottare. Oltre a queste ci sono isole più piccole, come Tacha Island; leggi qui la guida alle isole Surin e tutte le info sull’escursione;
  • fare Trekking nella foresta e ammirare le cascate;
  • navigare lungo i fiumi dell’entroterra su tradizionali piattaforme in bamboo;
  • vivere esperienze di zip-line e quad;
  • partecipare a un safari off road nella giungla con mezzi 4×4;
  • fare il bagno con gli elefanti in un centro dedicato al loro recupero e salvaguardia;
  • visitare i templi più importanti, Naga Cave Temple, Bang Riang, Temple, Manee Sri Mahathat Temple;
  • andare al Parco Nazionale di Khao Sok, una incredibile area naturale con grotte, foreste, fiumi, laghi, con formazioni calcaree che improvvisamente sbucano dall’acqua e si innalzano per centinaia di metri. E’ il luogo per fare trekking nella giungla e navigare con una tipica long tail boat tra paesaggi surreali;
  • raggiungere la Baia di Phang-Nga, un susseguirsi di isolotti e faraglioni, formazioni rocciose che spuntano dal mare come immensi monoliti e creano uno scenario mozzafiato. Proprio qui, tra i villaggi degli “Zingari del Mare”, si trova l’isola conosciuta come James Bond Island, divenuta famosa per essere stata protagonista di un film della serie 007.
isole-surin
Isole Surin

Come muoversi a Khao Lak

A Khao Lak ci si muove a piedi, in taxi oppure in tuk tuk, camioncini il cui cassone posteriore è aperto sui lati ed è dotato di due panche sui lati per sedersi.

Vita notturna a Khao Lak: cosa fare a Khao Lak di sera? Ristoranti e Night Market

La vita nottura di Khao Lak è molto tranquilla.

Ci sono numerosi ristoranti e pub lungo le spiagge, lungo la via principale o presso il night market. Si può scegliere tra cucina tradizionale thailandese o piatti internazionali.

Se stai cercando dove cenare a Khao Lak ti lascio l’indicazione di due ristoranti dove ho mangiato bene:

  • Chill – lay Restaurant and Bar: cenare sotto le palme a pochi metri dal mare è sempre un’esperienza affascinante. Qui troverai ottimi piatti di cucina thailandese. Tavoli e sedie in bamboo, direttamente sulla sabbia. Tante lucine tra gli alberi illuminano la notte.
  • Juumpo Family Recipes: una tipica casa di legno che ospita un ristorante famigliare con 80 anni di tradizione, dove vengono preparati piatti tipici della zona di Khao Lak. Per testare una cucina diversa dalla “classica” thailandese. Ottima la scelta del menù con grandi foto, senza queste sarebbe difficile capire quello che si ordina.
ristoranti-khao-lak
Juumpo Family Recipes

L’attrazione principale della sera è il Bang Niang Market, chiamato anche Night Market, e si trova in centro a Khao Lak.
Bang Niang Market è aperto il lunedì, mercoledì, giovedì e sabato, dalle 10 alle 23. Ti consiglio comunque, una volta sul posto, di controllare che i giorni di apertura non siano cambiati.

Il Night Market è grande, pensa che sono più di 300 bancarelle.

La prima parte del mercato, quella più vicina alla strada, è dedicata al food, con griglie e wok sempre fumanti. Carne e pesce al barbecue, curry, riso, satay, banana-pancake, ciambelle, frullati tropicali, c’è solo l’imbarazzo della scelta. Non mancano gli insetti, come grilli, scarafaggi e larve.
Puoi acquistare cibo da asporto oppure sederti al tavolo.
Dopo questa prima zona iniziano i banchetti con l’artigianato tailandese, sete, lampade e decorazioni di cocco, saponi intagliati a forma di fiore, vestiti, borse, bigiotteria e tante cose curiose.

E’ il luogo ideale per acquistare souvenir. Come in ogni mercato thailandese è d’obbligo contrattare.
Se però l’obiettivo della tua vacanza è la vita notturna, ci sono mete in Thailandia più animate e più adatte di Khao Lak.

Khao Lak e lo Tsunami

Era la mattina del 26 dicemnre 2004 quando, onde alte 15 metri, travolsero la costa di Khao Lak. La violenza del mare distrusse qualunque cosa fosse lungo il percorso: case, alberi, macchine, persone.
Khao Lak è stata una delle località Thailandesi più colpita dallo Tsunami del 2004.

Qui incontrerai sempre una persona che racconta questa tragedia, vedrai una foto in un bar con immagini strazianti, ti imbatterai in un cartello che indica la via di fuga in caso di pericolo.
Lo tsunami fa parte della storia di Khao lak.

L’International Tsunami Museum e il Ban Nam Khem Tsunami Memorial Park oggi ricordano cosa successe quella tragica mattina. Attraverso immagini, cimeli, macerie e barche arenate testimoniano la a storia del paese.

Khao Lak o Phuket? Ti stai chiedendo dove andare e cosa scegliere?

Khao Lak e Phuket sono due destinazioni molto diverse tra loro.

Se cerchi tranquillità, ami fare lunghe passeggiate in spiaggia, vuoi allontanarti dalla folla e da località chiassose, Khao Lak è per te. Tutto questo senza rinunciare a ottime strutture e con un rapporto qualità/prezzo migliore rispetto a Phuket.



vacanza-khao-lak
Relax a Khao Lak

Sono arrivata al termine della guida di viaggio di Khao Lak in Thailandia e spero ti sia stata utile.
Se ti è piaciuta condividila con i tuoi amici e aiutali a scoprire i luoghi migliori di Khao Lak.

Se hai bisogno di altre informazioni o per chiacchierare di viaggi mi trovi qui: Instagram e Facebook

Ti aspetto!

Post suggeriti

Lascia un commento