Home Italia Lago Laux: come arrivare e cosa fare, la montagna vicino a Torino

Lago Laux: come arrivare e cosa fare, la montagna vicino a Torino

Lago Laux, uno specchio d'acqua color smeraldo a poco più di un'ora da Torino. Scopri tutta la bellezza della Val Chisone.

da Rita F.
0 commento
lago-laux-piemonte-infodiviaggio.it

Il Lago Laux è un laghetto alpino, incastonato come una gemma tra le montagne della Val Chisone, non lontano da Torino.

Il Lago del Laux è la meta per chi ama la natura, per chi cerca tranquillità e pace. Un’escursione ideale per rigenerarsi tra monti, boschi e piccoli borghi.

Leggi in questo articolo dove si trova il lago del Laux e come arrivare, scopri poi cosa fare nei dintorni.

Buona gita!

Prima di raccontarti l’escursione al Lago Laux, ti lascio altre idee per le tue gite in montagna in Piemonte:

lago-laux-come-arrivare

Lago Laux dove si trova, provincia di Torino

Come dice già il nome, il lago si trova in località Laux, una frazione del Comune di Usseaux, in Val Chisone, in provincia di Torino.

Il lago Laux, o lago del Laux, è ad un’altitudine di 1.381 metri s.l.m. tra i paesaggi spettacolari delle Alpi Cozie.
Il lago è alimentato da sorgenti sotterranee e dallo scioglimento delle nevi

Lago Laux come arrivare e dove parcheggiare

Il lago Luax dista da Torino circa 89 km per 1 ora e un quarto di auto.

Da Torino si raggiunge Pinerolo, poi si segue la Strada provinciale 23 del Colle del Sestriere.
Dopo aver superato l’abitato di Fenestrelle percorri ancora la strada per circa 3 km, infine svolta a sinistra verso la borgata Laux, lungo via al lago. Procedi per poco meno di un chilometro e arriverai al lago.

Accanto al lago ci sono un parcheggio (gratuito) per le auto ed un’area attrezzata (a pagamento) per camper.

lago-del-laux-piemonte

Escursione al lago Laux: cosa fare

Ti consiglio di fare il giro del lago Laux a piedi, è una passeggiata di pochi minuti.
Vedrai il lago da ogni prospettiva e scoprirai scorci diversi.
Nelle giornate di sole il lago diventa lo specchio perfetto per le cime e per i boschi circostanti. I riflessi sono un incanto.
Ammira il colore delle sue acque, verdi e cristalline. Vedrai grandi trote che nuotano poco sotto la superficie.

Intorno al lago iniziano foreste di abeti e larici; da un lato, invece, una parete rocciosa sale vertiginosamente.
Sarai immerso in un piccolo angolo di paradiso.

Sui prati potrai rilassarti al sole e organizzare un picnic.

Sulla sponda si trova l’hotel Lago del Laux, un albergo ristorante, per chi vuole dormire circondato dal silenzio della natura oppure fermarsi a mangiare.
Avviso: purtroppo gli animali non possono entrare

Il mio consiglio per la gita al lago del Laux: fermati al lago la mattina, quando il sole illumina meglio l’acqua e i colori sono sgargianti. E ovviamente cerca di organizzare la visita con il bel tempo. Senza sole non riusciresti ad apprezzare le sfumature e le meravigliose tonalità.

Curiosità: la pronuncia di lago Laux è lago Lò.

lago-laux-usseaux
giro-al-lago-laux

La leggenda del Lago Laux: come si è formato il lago

Come ogni lago alpino che si rispetti, anche il piccolo lago del Laux ha la sua leggenda.

Laux era una borgata molto religiosa. Si racconta che un tempo, dove oggi c’è il lago, ci fosse un campo e un contadino sempre indaffarato ad ararlo e seminarlo. L’uomo non si allontanava mai dal suo fondo, per nessun motivo, nemmeno quando suonavano le campane a festa.

Un giorno, gli abitanti del paese passarono e lo invitarono ad unirsi a loro e a seguirli in chiesa per la messa.
L’uomo li cacciò in malo modo, rispose seccato che avrebbe continuato ad arare il suo campo anche se fosse sprofondato.

Quando i compaesani ritornarono, alla fine dalle celebrazioni, non videro più né il contadino né il campo: al loro posto si era formato un lago.

Si dice che guardando il lago dall’alto, dalla cima della Rocca del Lago, la parete a picco sull’acqua, si possa ancora scorgere l’aratro del contadino adagiato sul fondale.

Sarà vero? Io non l’ho visto, ma non sono salita sulla montagna, per cui il dubbio mi rimane.

lago-laux-usseaux

Cosa fare nei dintorni del Lago Laux e cosa vedere

Ecco alcune idee per escursioni e cose da vedere vicino al Lago Laux.

  • A circa 500 metri dal lago si trova l’abitato di Laux, una delle cinque borgate che fanno parte del Comune di Usseaux.Laux è la borgata dell’acqua e dei cattolici Valdesi. Probabilmente il paese fu fondato da una comunità Valdese nel XIII secolo.
    Con una breve passeggiata vedrai le vecchie case in pietra, la chiesa con la meridiana, l’antico forno della comunità, una grande fontana e i murales dipinti sui muri.
  • Usseaux, uno dei borghi più belli d’Italia, che si trova a 2 km dal lago. Un paese da favola (letteralmente!), un insieme di case di legno e pietra, dove scoprire murales meravigliosi ispirai alla vita e agli animali della montagna. A pochi passi, nascosto tra gli alberi, vicino al ruscello si trova anche un vecchio mulino.
  • Un trekking facile fino al paese di Finestrelle, meno di un’ora lungo un sentiero ombreggiato nel bosco.
  • Il forte di Fenestrelle, un complesso fortificato che risale al XVIII secolo e che si sviluppa lungo il fianco della montagna, chiamato anche la grande muraglia del Piemonte.
  • Pian dell’Alpe, un verdissimo pianoro tra pascoli e prati in fiore, da cui partono numerosi sentieri. In meno di un chilometro si raggiunge anche un altro lago alpino, il lago delle Rane
  • Camminare lungo uno dei numerosi sentieri della Val Chisone, molti partono anche dall’abitato di Usseaux.
  • In inverno nei dintorni di Usseaux ci sono percorsi per ciaspole e piste per lo sci di fondo.

Termina qui il racconto dell’escursione al Lago del Laux. Se ti piace l’idea di questa gita in montagna condividi l’articolo con i tuoi amici, per fare scoprire anche a loro questo piccolo angolo di paradiso!

Se hai bisogno di altre informazioni o anche solo per chiacchierare di viaggi mi trovi qui: Instagram e Facebook

Ti aspetto!

Post suggeriti

Lascia un commento