Home Italia Colle del Nivolet: ecco perchè andare. Tutte le info

Colle del Nivolet: ecco perchè andare. Tutte le info

da Rita F.
2 commenti
colle-del-nivolet

Perché andare al Colle del Nivolet?
Rispondo così, con questa foto.

colle-del-nivolet
il Colle del Nivolet

Dal Colle del Nivolet si apre un panorama mozzafiato sulle montagne e sui laghi incorniciati dall’arco alpino.
Il lago Serrù e il lago Agnel sono i protagonisti, insieme alle vette innevate, di questo spettacolo.
È tra le viste più belle del Piemonte e delle Alpi.

Leggi in questo articolo come raggiungere il Colle del Nivolet, le info sul servizio navetta, cosa devi sapere prima di partire e cosa vedere nei dintorni.

Altre idee per le tue escursioni:

Colle del Nivolet: dove si trova

Il Colle del Nivolet è un valico alpino che si trova tra il Piemonte e la Valle d’Aosta. Unisce la Valle dell’Orco sul lato piemontese con la Valsavarenche nel territorio valdostano.

Il Colle del Nivolet è ad un’altitudine di 2612 metri s.l.m. all’interno dell’area protetta del Parco Nazionale del Gran Paradiso.

Punto panoramico del Colle del Nivolet: il belvedere

Il punto panoramico del Colle del Nivolet si trova prima del confine regionale, al termine della salita.
Dal belvedere la vista sulle vette delle Alpi è paradisiaca! Le cime imponenti incorniciamo i laghi Serrù e Agnel come in un quadro.

colle-nivolet
Belvedere sul Colle

La natura qui ha tinte forti e decise: il verde acceso dei prati, il blu intenso dei laghi e del cielo, il bianco candido delle nuvolette sempre presenti.

Per raggiungere il confine con la Valle d’Aosta, dal belvedere si scende di qualche tornante, fino al Pian del Nivolet.
Il Pian del Nivolet è un pianoro in cui si trovano il Rifugio Savoia, laghetti e praterie. Poco dopo, la strada termina.

In zona partono numerosi sentieri escursionistici verso colli e laghi. E’ anche il luogo perfetto per un pranzo al sacco nel silenzio della natura.
Se sei fortunato, potrai avvistare marmotte, camosci, stambecchi e aquile.
Vicino al lago Serrù ho incontrato una volpe che si avvicinava ai passanti, molto probabilmente in cerca di cibo. Ho poi saputo che “la volpe del Serrù” è una presenza famosa tra i frequentatori della zona.

colle-nivolet-piemonte
Pranzo al sacco

Lago Serrù e lago Agnel: i laghi del Colle del Nivolet

Il lago Serrù (2275 m) e il lago Agnel (2300 m) sono i meravigliosi laghi protagonisti del panorama dal Colle del Nivolet. Sono due laghi di origine glaciale, poi ampliati dall’uomo con la costruzione di grandi dighe.

Il lago Agnel è quello più vicino al belvedere, di colore blu scuro, il lago Serrù è il più lontano, di un inconfondibile azzurro intenso. Al contrario, mentre percorri la strada in salita, il primo che vedrai è il Serrù e dopo l’Agnel.

lago-serrù-piemonte
Lago Serrù

Perché i laghi hanno un colore diverso?
Il colore turchese del Serrù deriva dallo scioglimento nell’acqua del lago di roccia e sabbia che scendono dai ghiacciai.

Il lago Agnel, invece, è alimentato da torrenti che prima di immettersi nel lago hanno già depositato, lungo il percorso, i loro sedimenti. Per questo l’acqua è limpida.

lago-agnel
Lago Agnel

Collet del Nivolet: come arrivare

Puoi raggiungere il Colle del Nivolet con strada asfaltata con auto, moto e bici solo dal Piemonte, sul versante valdostano si arriva solo attraverso sentieri.

Come arrivare dal Piemonte in auto, moto e bici

Il modo più semplice e veloce per raggiungere il Colle del Nivolet è l’auto o la moto.
Da Torino segui la SS 460 in direzione Rivarolo Canavese, Cuorgnè, Pont Canavese e Ceresole Reale.

Da Milano l’uscita autostradale è Ivrea, poi SS565 e SS460.

Da Ceresole Reale la strada SP 50 sale per circa 20 km fino al Colle del Nivolet con un dislivello di 1000 metri. Il percorso si snoda tra rocce e prati, e costeggia i laghi Serrù e Agnel (che poi vedrai dall’alto).

La strada è stretta, comunque due auto che si incrociano in direzione opposta riescono a transitare. L’andatura è lenta, sia per la via tortuosa sia per il traffico, soprattutto nei week end, quando ci sono più auto, moto, ciclisti e persone a piedi.

Fino all’inizio della salita incontrerai mucche al pascolo, magnifici prati fioriti e abeti rigogliosi. Poi, quando aumenta l’altitudine, la natura diventa più aspra e selvaggia.

vicino-al-nivolet
Mucche al pascolo vicino a Ceresole

Orari navetta 2023 e costo del biglietto per il Colle del Nivolet: a piedi tra le nuvole

Nelle domeniche di luglio e agosto, dal 9 luglio al 27 agosto ed il giorno 15 agosto 2023, gli ultimi 6 chilometri della strada che sale al Colle del Nivolet sono chiusi al traffico privato.
La strada che porta al Colle è chiusa nei pressi del lago Serrù: qui c’è un parcheggio e parte la navetta.

Il parcheggio al lago Serrù ha un costo giornaliero fisso di 5 euro.
L’iniziativa “a piedi tra le nuvole” vuole preservare l’ambiente e l’ecosistema nei giorni di maggiore affollamento. Il Colle si raggiunge solo a piedi, in bici o con la navetta.

L’orario festivo della navetta per il Colle del Nivolet 2023 con partenza dal lago Serrù e da Ceresole Reale lo trovi qui.

Il biglietto è valido tutto il giorno e il costo è:

  • da Serrù a Nivolet 3,5 euro a persona;
  • da Ceresole Reale a Nivolet 4 euro a persona.


Durante l’estate funziona anche una navetta nei giorni feriali lungo il percorso Locana – Noasca – Ceresole – Nivolet. Qui gli orari.

Come arrivare con i mezzi pubblici dal Piemonte: bus e treno a Ceresole Reale e Colle del Nivolet

Da Torino utilizza il servizio ferroviario metropolitano SFM linea Chieri – Rivarolo Canavese – Pont Canavese fino a Pont Canavese.
Da qui bus fino a Ceresole Reale linea 137. Orari sul sito Gruppo Torinese Trasporti.
Da Ceresole Reale la navetta fino al Colle del Nivolet.
Il percorso richiede tempo.

Come arrivare dalla Valle d’Aosta

Dalla Valle d’Aosta si raggiunge il Colle del Nivolet solo a piedi.

Il percorso inizia dal paese di Pont Valsavarenche a 1956 metri di quota. Il sentiero da seguire è il numero 3, parte dietro l’Hotel Gran Paradiso ed è lungo circa 9 km (per tratta).

lago-serru
Lago Serrù

Quando andare al Colle del Nivolet: apertura passo

Non sempre si può raggiungere il colle durante l’anno.
Il Colle del Nivolet è aperto, in genere, da metà maggio a metà ottobre, chiuso negli altri mesi per via delle abbondanti nevicate. La sbarra oltre cui non si può proseguire con i mezzi si trova a Chiapili di Sopra, l’ultima borgata di Ceresole.

Curiosità: il Colle del Nivolet è uno dei posti più bui d’Italia

Il Colle di Nivolet è uno dei luoghi più bui di tutta Italia.
Il valico è privo di inquinamento luminoso e facile da raggiungere in auto: per questo è uno dei punti preferiti dagli appassionati di astronomia e fotografia notturna. Pare che il cielo stellato sul Colle sia di una magia unica.

Colle del Nivolet meteo e webcan

Prima di partire controlla il meteo, con le nuvole il panorama cambia completamente e rischi di non vedere nulla.
Sul colle le condizioni meteorologiche cambiano in modo veloce. Per dare un’occhiata alla web cam del Colle del Nivolet guarda qui.
La temperatura in cima è molto diversa rispetto alla valle, ti consiglio di portare abbigliamento adatto.

Cosa vedere vicino al Colle del Nivolet:

Sulla strada che porta al Colle del Nivolet ci sono altre cose da fare e da vedere.

Ecco qualche idea:

  • Cascata di Noasca: a circa un’ora e mezza da Torino, lungo la strada SP460 che porta a Ceresole Reale, si trova la cascata di Noasca. Il sentiero parte dal paese di Noasca ed è breve, circa 15/20 minuti per salire ed altrettanti a tornare. Perché fermarsi? Perché la cascata di Noasca è unica, il sentiero porta proprio dietro all getto d’acqua, in una grotta nel monte. Leggi qui tutte le informazioni dettagliate per arrivare.
cascata-noasca
Cascata di Noasca

  • Lago di Ceresole Reale: poco prima di iniziare la salita sul colle vedrai il magnifico color turchese del lago di Ceresole Reale. E’ il luogo ideale per rilassarsi nei prati vicini oppure per una camminata sul sentiero lungolago di 7,5 km.
lago-di-ceresole
Lago Ceresole Reale: fioritura lupini

L’escursione al Colle del Nivolet, in Piemonte, termina qui.

Grazie di avere letto questo articolo, se ti è piaciuto condividilo con i tuoi amici!

Per altre escursioni e viaggi seguimi su Facebook e Instagram. Ti aspetto!

Potrebbero interessarti:

Post suggeriti

2 commenti

Emilia Pollastri 27 Agosto 2023 - 09:14

Stupende foto a Ceresole Reale coi laghi! Dovuta ammirazione! Mi ricordo quando maneggiavo fotocamere. Viaggi così impegnativi io non posso fare. Ho visitato Cogne e Brusson in Val d’Aosta in modo soft. Brava che puoi sfruttare le tue energie per attività così appaganti. Se vorrai mandarmi in futuro 2 o 3 foto ti invierò il mio numero whatsapp. Mi farai compagnia. Grazie e buon proseguo. Milly

Rispondi
Rita F. 29 Agosto 2023 - 19:35

Ciao Milly, ti ringrazio tantissimo per l’apprezzamento! Sono stata a Cogne, una paesino splendidio, i prati in fiore poi sono una meraviglia. Ho scritto un articolo dedicato alle casctae di Lillaz, vicino Cogne, hai avuto modo di leggerlo e vedere le foto?

Rispondi

Lascia un commento