Home Asia Ancient City: visitare la Bangkok non turistica

Ancient City: visitare la Bangkok non turistica

da Rita F.
4 commenti
Ancient-city-Bangkok

Bangkok, la capitale della Thailandia, accoglie ogni anno più di venti milioni di visitatori. E’ una città con numerosi siti turistici, alcuni molto famosi e sempre affollati, altri invece, quasi sconosciuti. Tra questi ultimi rientra il grande parco di Ancient City, chiamato in lingua thai “Muang Borang”, ovvero “Antico Siam”.
Vuoi scoprire di cosa si tratta?

Ti anticipo che ho visitato Bangkok varie volte e anch’io sono stata ad Ancient City solo di recente. La visita mi è piaciuta moltissimo. Se stai cercando qualcosa a Bangkok di non turistico questa è l’escursione perfetta.

INDICE

Muang-Borang- Bangkok- Dusit-Maha-Prasat-Palace
Ancient City, Bangkok

Che cos’è Ancient City

E’ il più grande museo privato all’aperto del mondo. Per darti un’idea dell’immensità: si estende per circa 1200 mq sui quali sono stati costruiti templi, palazzi, figure mitologiche ed interi villaggi tradizionali. Potrai vedere più di cento monumenti!  Il parco è come un libro di storia gigantesco: le sue pagine portano alla scoperta dell’intero territorio del paese e delle varie epoche, dagli albori della cultura Siamese fino all’attuale dinastia Rattanakosin.

Muang-Borang-Bangkok-Sanphet Prasat Palace
Ancient City, Bangkok

I templi e i palazzi sono imponenti, alcuni a grandezza naturale, altri in scala, ma sempre con dimensioni del 70 – 80% rispetto alla realtà. Alcuni rappresentano monumenti ancora oggi esistenti, altri sono veri e propri edifici originari (trasportati qui da zone lontane del paese, dove sarebbero stati abbattuti),  altri ancora riproducono palazzi distrutti nel corso del tempo.  Per ottenere un risultato minuzioso e conforme al vero, i lavori di costruzione sono stati seguiti da esperti del museo nazionale thailandese.

Il parco è stato fondato nel 1963 da un ricco Signore thailandese, Lek Wiriyaphun,  per preservare la cultura della propria terra e tramandarla alle future generazioni. E’ un luogo interessante per la popolazione locale, per approfondire la propria storia, ma anche per i visitatori stranieri, per conoscere vari aspetti del regno senza percorrere migliaia di chilometri. Il museo è inoltre in continua espansione.

Una curiosità che non si coglie durante la visita ma solo guardando la mappa: la forma  di Ancient City è simile a quella della Thailandia e le attrazioni si trovano in corrispondenza della loro vera posizione geografica.

Ancient-Siam-Bangkok-Dusit-Maha-Prasat-Palace
Ancient City-Bangkok, Dusit Maha Prasat Palace

Cosa vedere ad Ancient City

Tutto! Dovresti cercare di scoprire il più possibile, è interessante visitare una Bangkok non turistica.

Ecco i monumenti che mi sono rimasti più impressi:

  • Pavilion of the Enlightened: è un grande complesso di pagode costruite su un lago e unite tra loro da numerosi ponticelli. Il complesso  simboleggia la storia di 500 monaci, di varia estrazione sociale, che sono riusciti a raggiungere il nirvana attraverso differenti percorsi. Questo è anche un ottimo punto per assistere ad un tramonto affascinante.
  • Prasat Phra Wihan (Preah Vihear): è la replica di un tempio del periodo Khmer, l’originale è annoverato dall’Unesco tra i Patrimoni dell’Umanità.  Costruito su un’altura lungo il confine tra Thailandia e Cambogia, dopo varie contese tra i due stati, è stato definitivamente assegnato a quest’ultima. Ad Ancient City è stata creata appositamente una collina, alta circa 60 metri, per rispettare la posizione d’origine. Dalla vetta, sulla quale puoi salire, il panorama spazia sull’intero parco e anche oltre.
  • Sanphet Prasat Palace: è il palazzo reale della città di Ayutthaya, simbolo dell’omonimo regno e purtroppo bruciato nel 1767, durante la guerra contro i Birmani. Nel sito d’origine oggi rimane solo la base in mattoni. Questa replica, curata nei minimi dettagli sia all’interno che all’esterno,  è stata ricostruita sulla base di documenti archeologici e storici. Una curiosità: in questo palazzo il Re della Thailandia ha accolto Elisabetta II d’Inghilterra durante una visita a Bangkok nel 1972.

Ancient City è anche un paradiso per gli amanti della fotografia. In poco spazio sono concentrati templi e palazzi di una bellezza architettonica unica. Molte strutture sono state costruite ai bordi di laghetti e sono protagoniste di riflessi davvero fotogenici. Ti consiglio di attendere il momento del tramonto,  il cielo si colora di rosso e crea sfondi che rendono ancora più suggestive le immagini di questa Bangkok non turistica.

Ancient-City-Bangkok-Pavilion-of-the-Enlightened
Ancient City – Bangkok, Pavilion of the Enlightened

Come visitare Ancient City e quale mezzo usare

Ancient City è immensa, io ho scelto di noleggiare una bicicletta (il costo è incluso nel biglietto di ingresso) e mi sento di consigliarlo. E’ stato piacevole e rilassante pedalare tra i templi, appoggiare la bici per visitare i monumenti e scattare foto. Il giro in bicicletta garantisce la massima libertà. E’ anche un modo per apprezzare più lentamente ciò che ci circonda: i monumenti,  la natura, i colori che cambiano durante la giornata. Ho scoperto una Bangkok insolita, una dimensione molto diversa rispetto al traffico ed alla frenesia della città, da cui comunque non siamo molto lontani.

In alternativa puoi approfittare delle corse del tram interno (sempre incluso nel biglietto, il tour dura circa due ore con 4 soste di 20 minuti l’una), noleggiare una golf cart o entrare con l’auto, opzioni queste ultime con un costo aggiuntivo.

Come arrivare ad Ancient City

Il parco Muang Borang si trova nella zona di Samut Prakan, circa 30 chilometri a sud di Bangkok, e lo puoi raggiungere in vari modi.

Andare direttamente in taxi (il percorso dura da 30 a 60 minuti, dipende dal traffico e dal punto di partenza, il costo indicativamente è di 400 bath a tratta).

Utilizzare il Bangkok Sky Train/BTS, linea verde, e scendere alla fermata Kheha (E23). Da qui il parco dista circa 4 chilometri e lo puoi raggiungere con il taxi (circa 50 bath) oppure con un “songthaew”(ossia un veicolo usato per il trasporto pubblico, tipo un camioncino, il cui cassone posteriore è aperto sui lati ed è dotato di due panche),  il numero 36 ferma proprio all’uscita dello Skytrain (costo 10 bath ). Dalla fermata Kheha nei giorni di sabato e domenica opera anche un servizio di navetta gratuito verso Ancient City.

Prendere il bus con aria condizionata linea n. 511 (Pinklao-Paknam) fino al capolinea e poi lo stesso songthaew n. 36.

Qui Google maps per verificare il tragitto, ho già inserito la destinazione Ancient City.

Costi di ingresso

Muang Borang è aperto tutti i giorni dalle 9.00 alle 19.00.

Il costo del biglietto per adulto (straniero) è di 700 bath, il costo per bambino (straniero) è di 350 bath.

Il biglietto di ingresso è comprensivo dell’uso di biciclette, del tram  interno (partenze ad orari prestabiliti: 10.00, 13.00 15.00, 17.00 ), imbarcazioni e audioguide. Il noleggio di golf cart costa 350 bath per la prima ora e 200 per le ore successive per i mezzi con 4 posti, 500 bath la prima ora e 300 quelle seguenti per i mezzi con 6 posti.

L’accesso di una macchina (conducente escluso) costa 400 bath.

Per consultare la mappa di Ancient City Bangkok e verificare i prezzi aggiornati puoi visitare il sito ufficiale.

Se questo post ti è piaciuto, condividilo su Pinterest

Post suggeriti

4 commenti

@Barbara.beltrami 27 Luglio 2020 - 20:31

Ciao Rita! Grazie x queste meravigliose info di viaggio. A Bangkok , visitata solo 1 volta, mi sono sentita subito a casa…adesso rivivendo con le tue immagini il mio dejavù , ho solo il desiderio di ritornarci!! Grazie!!👏

Rispondi
Rita F. 27 Luglio 2020 - 23:57

Ciao Barbara! grazie di essere passata! sai che anch’io ho una gran voglia di tornare a Bangkok? ci sono sempre delle novità da scoprire:)

Rispondi
Federica 10 Agosto 2020 - 09:20

Rita deve essere bellissimo questo posto! Non sono mai stata in Thailandia, è una parte di mondo che manca.. Ma se capiterà mi ricorderò di questo magnifico luogo! 🙂

Rispondi
Rita F. 17 Agosto 2020 - 22:22

Ciao Federica, spero che tu abbia l’occasione di visitare la Thailandia prima o poi, è una gran bella terra! Questo (dell’articolo) è un luogo meno conosciuto, io l’ho trovato stupendo per passare qualche ora in tranquillità e imparare un po’ di storia del paese. E per fotografare è super!

Rispondi

Lascia un commento